*/?>
ruMORE

Centro di Ateneo per i diritti umani dell’Università di Padova

11 Luglio 2016
Print Friendly, PDF & Email

Il Centro di Ateneo per i Diritti Umani si propone di contribuire a dare attuazione a quanto disposto dall’art. 1,2 dello Statuto dell’Università di Padova, che recita:
L’Università degli Studi di Padova, in conformità ai principi della Costituzione della Repubblica Italiana e della propria tradizione che data dal 1222 ed è riassunta nel motto “Universa Universis Patavina Libertas”, afferma il proprio carattere pluralistico e la propria indipendenza da ogni condizionamento e discriminazione di carattere ideologico, religioso, politico o economico. Essa promuove l’elaborazione di una cultura fondata su valori universali quali i diritti umani, la pace, la salvaguardia dell’ambiente e la solidarietà internazionale.
La vocazione del Centro è stata fin dall’origine quella di:
– costruire il “sapere” interdisciplinare dei diritti umani (della persone e dei popoli);
– promuovere i contenuti, teorici e applicativi, di questo sapere;
– educare perché il sapere dei diritti umani operi fertilmente nella vita sociale e politica.
Il Centro è la prima risposta strutturale dell’università italiana alla Dichiarazione universale dei diritti Umani e alle raccomandazioni di importanti istituzioni internazionali quali le Nazioni Unite, l’UNESCO, il Consiglio d’Europa.
Il Centro ospita la Cattedra UNESCO “Diritti umani, democrazia e pace” dell’Università di Padova e il Centro Europeo di eccellenza Jean Monnet “Dialogo interculturale, diritti umani e multilevel governance” e gestisce l’Archivio Regionale Pace Diritti Umani – Peace Human Rights, istituito dalla Regione del Veneto nel 1988.

PapiscaIl fondatore e il presidente del Centro è Antonio Papisca

Antonio Papisca è Professore emerito dell’Università di Padova dove ha insegnato Tutela internazionale dei diritti umani e Organizzazione internazionale dei diritti umani e della pace nella Facoltà di Scienze politiche; Libero docente in Diritto internazionale; Cattedra Europea Jean Monnet ad honorem; Cattedra Unesco Diritti umani, democrazia e pace; Direttore della Rivista ‘Pace diritti umani/Peace human rights’ (Marsilio); Direttore dell’Annuario italiano dei diritti umani.
Membro del Comitato Scientifico dello “European Yearbook on Human Rights” e delle Riviste “The European Union Review” e “Futuribili”; Membro del Comitato Scientifico dell’Istituto Nazionale per i Diritti del Minore, Roma; del Comitato Scientifico della Fondazione Intercultura; del Comitato Scientifico dell’Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia (ISIG); del Consiglio Scientifico della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, SIOI, Roma; Membro onorario del Comitato consultivo Diritti umani della SIOI, Roma; Membro del “Consiglio Universitario per l’Azione Jean Monnet”, presso la Commissione Europea (Bruxelles dal 1990). Presidente della “European Community Studies Association” (ECSA-World, Bruxelles, 2002-2004), Fondatore (1972) e Presidente onorario dell’Istituto Superiore Europeo di Studi Politici (ISESP), Reggio Calabria.

Percorso formativo di alto livello offerto dal Centro
Nell’ambito del Centro è istituito un Corso di laurea ( claase L-36) in Scienze politiche, elazioni Internazionali e Diritti Umani. Detta laurea triennale è l’ideale titolo di accesso al Corso di laurea magistrale in “Human Rights and Multi-level Governance” (classe delle lauree magistrali LM-52, D.M. 24 ottobre 2004, n. 270), anch’essa attivata presso il Dipartimento SPGI dell’Università di Padova. Il Corso di LM-HRG è interamente erogato in lingua inglese.
Per informazioni: www.centrodirittiumani.unipd.it

 

Unipd1

Unipd2

Share

Commenti chiusi.