*/?>
ruMORE

GLI INCONTRI DELLA LOCANDA

25 Marzo 2016
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì 14 aprile – Locanda S. Ambrogio di Rivalta, Via Sant’Ambrogio, 55/a

Ore 19.00
Conversazione con proiezione di filmati e diapositive sul tema:
Il Parmigiano-Reggiano DOP dei Prati Stabili: cultura, storia, ambiente.

Ne parlano:
Umberto Beltrami, Presidente Consorzio “Bibbiano la Culla”, voce narrante nelle emozionanti rappresentazioni di “Fuoco al Mito” e nei corsi di degustazione di Parmigiano-Reggiano; è stato anche promotore dell’incontro con Papa Francesco con i produttori del Parmigiano Reggiano.

Ugo Scalabrini, socio contitolare dell’Antica Fattoria e Caseificio Scalabrini
che per l’occasione ritorna al suo vecchio mestiere di casaro.

Seguirà la suggestiva apertura di una forma con degustazione di scaglie di formaggio.

Ore 20,30, al piano terra nell’ex-stalla si va a cena con menu fissato in tre primi, gnocco, salumi, tigelle e bevande.

Si prega confermare l’adesione, entro il 7 aprile. telefonando o inviando e-mail a:
Luigi, Valter Montanari cell 333 6632057; valmont42@katamail.com
Augusto Moscatelli cell. 339 5477744; augustomosca@libero.it
oppure al presidente Luigi Bottazzi 349 0934305, per eventuali informazioni.

 

“FUOCO AL MITO”: LA COTTURA SPETTACOLARIZZATA ITINERANTE
Sulla scia della gloriosa storia del Parmigiano Reggiano e di quella dell’antichissima arte del teatro di strada, va in scena la rappresentazione della nascita di una forma del Re dei formaggi che unisce un impianto scenico davvero spettacolare con una lavorazione di grande impatto. Voce narrante e mastri casari, accompagnati dalle immagini della caseificazione riprese direttamente dalla telecamera posta sopra la “caldera” e proiettate su grande schermo affinché il pubblico possa seguirne tutte le fasi, saranno i protagonisti dello spettacolo. Vengono proiettati sempre sul grande schermo, durante le fasi meno interessanti della cottura, immagini e filmati commentate dalla Voce narrante. La regina della scena è una bellissima e antica caldaia (caldera) rigorosamente in rame nella quale avviene la “magia” della caseificazione. Il latte è speciale, mentre per alimentare il fuoco, oggi come un tempo, ci sono le fascine dell’Appennino Reggiano a doppia legatura. “Fuoco al Mito” è uno spettacolo indicato sia per gli adulti che per i bambini, per via della sua forte valenza educativa.
“Fuco al Mito” è già stato protagonista nella rassegna “Eataly – Alti Cibi ” al Lingotto di Torino e nel loro più grande Centro di Roma, di “Milano Golosa” e dal 2008 è inserito nel calendario delle iniziative/eventi “Emilia Romagna è un Mare di Sapori”, per conto della Regione Emilia Romagna e del Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano ed ha sempre goduto di un vasto successo di pubblico.
Ad oggi siamo gli unici a proporre la cottura con telecamera, computervideoproiettore e schermo gigante.

 

A_territorio

Share

Commenti chiusi.