*/?>
ruMORE

Jeremy Rifkin attraverso i live tweets del 5 aprile

3 Maggio 2013
Print Friendly, PDF & Email

Chi è?
Jeremy Rifkin è il teorico della “terza rivoluzione industriale”, è fondatore e presidente della Foundation on economic trends (Foet) e professore associato alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania; autore di numerosi best seller, attraverso i quali ha contribuito a disegnare modelli di società fondati su basi diverse da quelle che hanno guidato lo sviluppo fin dagli albori della rivoluzione industriale. Rifkin ha dichiarato la fine dell’era del carbonio e ha introdotto appunto il concetto di terza rivoluzione industriale, nella quale ogni cittadino da casa, dall’ufficio o da qualsiasi altro luogo potrà produrre energia da utilizzare in proprio o da condividere.

Perché e dove?
L’evento eCONomie. La riscoperta dei modelli collaborativi, sul tema dei nuovi paradigmi economici come strumento per uscire dalla crisi, è stato promosso da Car Server in collaborazione con il Gruppo 24 Ore e il Comune di Reggio Emilia e si è tenuto presso l’Auditorium del Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia, venerdì 5 aprile.

Di seguito il live tweets del workshop ad invito tenuto al mattino presso l’Università, nel quale Rifkin ha incontrato il mondo accademico e il mondo delle imprese reggiane per un confronto diretto su innovazione, nuove tecnologie, nuove economie ed energie rinnovabili, #RifkinRE:

stiamo pagando due secoli di emissioni di CO2 nell’aria con conseguente aumento della temperatura che va a influire sul ciclo H2O

occorre un nuovo programma da realizzare in 30 anni abbandonando i combustibili fossili

anche la rivoluzione energetica deve portarci a energie verdi distribuite, non centralizzate

la terza rivoluzione industriale è energia verde diffusa, infrastrutture intelligenti, più produttività, un altro tipo di civiltà

5 pilastri: 1. riduzione del carbone entro il 2020 2. ogni edificio punto di produzione di energie, edifici autosufficienti

5 pilastri: 1 riduzione 20/20, 2 energie rinnovabili negli edifici, 3 immagazzinare l’energia con l’H, 4 open data, 5 mobilità elettrica

ogni edificio sia piccola centrale elettrica, 191 milioni di edifici in Europa, con possibilità di cedere l’eccedenza

terzo pilastro: come immagazzinare l’energia: tecnica dell’idrogeno

quarto pilastro: vendere l’energia verde in eccesso con una rete internet creata apposta

potere laterale nel globo sfera!! Cambieranno i modelli produttivi e imprenditoriali

i #giornali non hanno capito l’importanza della #blogosfera. Il “potere laterale” cambia il modello di business

impronta ecologica per arrivare alla terza rivoluzione industriale, conoscere la biosfera, pensarci come famiglia unita

democratizzare l’#energia così come è stata democratizzata l’#informazione con internet

l’Emilia dia speranza all’Italia e al resto del mondo

Rifkin ha fiducia nella nostra regione, potenziale promotrice di economia sostenibile

la terza rivoluzione industriale: facciamone una rivoluzione delle PMI, portiamo intorno al tavolo PA, aziende e università

importanza delle materie umanistiche, unire tutti i saperi per un’unica mission

Rifkin invita gli stakehokder dell’ #emiliaromagna a Calais il 13-14  maggio per condividere il progetto collaborativo

Rifkin si rende disponibile a partecipare ai tavoli regionali per iniziare questa trasformazione

 

 

Share

Commenti