*/?>
ruMORE

Mondinsieme e Liceo Canossa premiati all’Onu

21 Novembre 2012
Print Friendly, PDF & Email

Onu-Alliance of Civilizations lancia ogni anno il premio Plural +. Nel 2012 il riconoscimento Copeam è andato a Mondinsieme e al Liceo Canossa. Parte la campagna di raccolta fondi per il viaggio a New York di dicembre

Prossima fermata New York: la Fondazione Mondinsieme del Comune di Reggio Emilia e il Liceo Matilde di Canossa hanno vinto il premio Plural + 2012, indetto da United Nations-Alliance of Civilizations, insieme al Copeam (Permanent Conference of the Mediterranean Audiovisual Operators), con un video dal titolo “Il pregiudizio è un’arma a doppio taglio”.

Il video è il risultato di un laboratorio su stereotipi e pregiudizi che Mondinsieme ha tenuto lo scorso anno nella 5°H del Liceo Canossa. “Il premio Plural + supporta l’impegno dei giovani per le sfide chiave nell’ambito della migrazione, della diversità culturale e dell’inclusione sociale – spiega Adil El Marouakhi, direttore di Mondinsieme – e queste studentesse hanno capito che c’è una sfida da intraprendere: mi sento di ringraziare loro, le famiglie e tutti gli insegnanti e dirigenti con cui lavoriamo nelle scuole superiori”.

“Sono emozionata – dice la preside del Canossa, Lorella Bonicelli – La nostra scuola, in tutti i suoi indirizzi, così come avviene in molti altri istituti, è attenta ai temi del dialogo e dell’inclusione: i luoghi comuni nascono dove non c’è conoscenza, capire come si formano significa puntare sul valore della diversità, che è base di ogni percorso di crescita e di formazione”. Per la preside del Canossa, “la presenza di tanti soggetti a sostegno del progetto è segno di continuità tra scuola e territorio, che è sempre più indispensabile rafforzare”.

Questo percorso è esempio di come “possiamo essere insieme agenti di cambiamento sociale – dice Franco Corradini, assessore alla Coesione e sicurezza sociale del Comune di Reggio – e dimostrare che le differenze sono opportunità per il futuro: è una bella esperienza da valorizzare”.

Il premio sarà consegnato il 6 dicembre a New York, dove andrà una delegazione reggiana per partecipare alla premiazione e dare vita a una nuova attività multimediale sulla storia dell’emigrazione italiana in America: Nicoletta Manzini di Mondinsieme, il prof. Stefano Aicardi del Canossa e le giovani Amina Bouchraa, Margherita Santini e Hajer Khalsi visiteranno luoghi simbolo come Ellis Island e incontreranno emigrati italiani di ogni generazione per confrontare la loro esperienza con quella dei giovani italiani di seconda generazione. Il laboratorio continuerà una volta rientrati in Italia con la classe 5°D.

Le studentesse del Canossa hanno lanciato una campagna di raccolta fondi. “Visto che per arrivare al video abbiamo cucinato, parlato con tante persone e scoperto il fascino delle culture diverse, ci è venuta l’idea di fare una cena interculturale, in programma sabato 17 novembre nella sede di Mondinsieme – dice Jessica Parisi, una delle ragazze della 5°H – Chiediamo solo dieci euro per finanziare il viaggio negli Usa”.

Mondinsieme e le studentesse del Canossa potranno partecipare, inoltre, al Forum Copeam che si terrà il prossimo marzo a Cagliari, dove sarà ritagliato uno spazio esclusivo alla presentazione del video. L’evento ospita tutti gli operatori audiovisivi del Mediterraneo, tra cui Rai, Al Jazeera e France Television.

Il percorso avviato con la 5°H intanto continua e ha permesso di realizzare, grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna, all’interno del programma Geco, un video didattico dal titolo “Attento a come parli”, in corso di ultimazione.

Già due anni fa era toccato al Liceo Moro vincere un premio, indetto dall’Ambasciata Francese in Italia, in seguito a un laboratorio di Mondinsieme. In futuro, toccherà di certo ad altri istituti con cui il Centro Interculturale collabora ogni anno, grazie all’impegno e alla partecipazione della rete interculturale delle scuole superiori di Reggio e provincia.

 

 

 

Share

Commenti chiusi.